Da sempre attenti alla qualità dei nostri tour e alla soddisfazione dei nostri viaggiatori, ci siamo accorti che nel nostro Travel Journal mancava qualcosa. Un articolo dedicato a un viaggio a San Pietroburgo con consigli, suggerimenti e informazioni utili su una delle più belle città russe. Una dimenticanza che spero ci perdonerete.

Ci siamo allora messi al lavoro per creare una guida che è anche un post e che vuole soprattutto essere un prezioso riferimento per tutti coloro che sono alla ricerca di consigli utili per una vacanza a San Pietroburgo. Un concentrato di informazioni per organizzare al meglio la vostra prossima vacanza nella Venezia del Baltico. Come da titolo vi forniremo informazioni preziose su quando andare, su come ottenere il visto per San Pietroburgo, sul clima e sui costi. Ma non perdiamo tempo e iniziamo subitoil nostro viaggio.

Dove si trova San Pietroburgo

Potrà sembrare banale, forse superfluo, in parte ovvio, ma è sempre bene collocare le nostre mete di viaggio in Russia su una mappa. Ed è proprio così che la domanda “dove si trova San Pietroburgo?” trova la sua naturale risposta.

La città di San Pietroburgo si affaccia sulla costa orientale del mar Baltico, alla foce del fiume Neva; settecento chilometri più a sud Mosca. Verso ovest, a qualche ora di viaggio in auto, la capitale della Finlandia, Helsinki. Nella mappa in basso potete anche vedere dove si trova San Pietroburgo rispetto ad alcune tra le più importanti città europee. Facile intuire, dalla geografia, il perché la città sia stata fin dalla sua origine un ponte tra Russia ed Europa. Un trait d’union non solo culturale e architettonico, ma anche commerciale ed economico. Pietro il Grande ci aveva visto decisamente giusto, quando scelse la foce del fiume Neva per fondare, di sana pianta, la città di San Pietroburgo: il 27 maggio del 1703[1].



Quando andare a San Pietroburgo: come scegliere il periodo migliore

Il clima a San Pietroburgo è di tipo continentale ed è parte integrante dell’esperienza di viaggio. La scelta del periodo migliore è faccenda, in questo caso, molto personale, visto che alcuni viaggiatori potrebbero trovare incantevoli le Notti Bianche della città, quando le giornate sembrano non finire mai. Mentre altri restano ammaliati da un viaggio a dicembre quando la Neva diventa ghiaccio e le strade si riempiono per le celebrazioni del Capodanno e a gennaio per quelle del Natale ortodosso.

San Pietroburgo in estate

Stando ai consigli della maggior parte dei nostri viaggiatori il periodo migliore per visitare San Pietroburgo è l’estate. Da metà giugno a metà settembre avrete a disposizione un bel po’ di ore di sole per visitare la città. A inizio giungo il sole sorge[2] alle 3,40 circa e tramonta alle 22,00. Le temperature minime oscillano tra i 12° di giungo e i 15° di luglio. Le massime raggiungono picchi di 25° a luglio per scendere ai 16° di settembre. Per quanto alcune giornate estive possano essere piuttosto piovose, questa stagione resta uno dei periodi migliori per visitare la città.

La Reggia Peterhof di San Pietroburgo in estate
La Reggia Peterhof in estate

San Pietroburgo in autunno

Ovvio che in autunno a San Pietroburgo inizi a fare freschino. Per chi proprio non sopportasse le basse temperature, consigliamo di visitare la città tra settembre e ottobre, quando le temperature restano tutto sommato accettabili e le ore di luce generose.

San Pietroburgo in inverno

Il famoso inverno russo che fa rabbrividire al solo pensiero può rivelarsi uno dei periodi più suggestivi e affascinanti per visitare la città. Il clima continentale impone di certo un abbigliamento adeguato: le temperature a dicembre possono andare parecchio sotto allo zero. Ma niente a che vedere con quelle della Siberia. La media stagionale di gennaio è di circa -8°, con punte estreme di -15°. Indispensabile un piumino e altrettanto utili cappello e sciarpa visto il forte vento proveniente dal Baltico.

Il fascino della Cattedrale di San Nicola in inverno
Il fascino della Cattedrale di San Nicola in inverno

San Pietroburgo in primavera

La primavera segna l’inizio del disgelo. I fiumi tornano a essere navigabili, le ore di luce si allungano e il calendario delle festività si riempie di date importanti. La festa nazionale del Primo Maggio, ad esempio, così come il 9 dello stesso mese, giorno in cui si celebra la vittoria russa contro le truppe tedesche. Le temperature sono piuttosto miti con minime di 2° (Aprile) e 7° (Maggio). Le massime registrano invece 9° ad Aprile e 16° a Maggio.

San Pietroburgo: visto e documenti necessari per il viaggio

C’è un’ottima notizia per chiunque stia organizzando un viaggio a San Pietroburgo: visto elettronico e senza lettera di invito. I cittadini italiani che intendono visitare la città russa possono fare richiesta di un e-visa (visto elettronico) direttamente online al seguente sito ufficiale: https://evisa.kdmid.ru/.

In alternativa potete visitare la nostra pagina “visto in Russia” dove troverete tutte le informazioni per prenotare il vostro visto per tutte le destinazioni della Russia. Ricordiamo che l’e-visa è valido soltanto per San Pietroburgo e per le località incluse nella regione Leningradskaya.

Reggia di Pavlovsk
Reggia di Pavlovsk. Situata a 26km da San Pietroburgo, è accessibile con l’e-visa

Facciamo un po’ di chiarezza:

  • L’e-visa consente un solo ingresso per una durata massima di 8 giorni;
  • Con l’e-visa non è possibile visitare città fuori della regione Leningradskaya (la regione di San Pietroburgo): se volete andare a Mosca o a Murmansk dovrete, prima della partenza, ottenere un altro tipo di visto per la Russia;
  • Dalla data del rilascio il visto ha validità di 30 giorni;
  • L’e-visa può essere richiesto non prima di 20 giorni (dalla data prevista per la partenza) e non oltre 4 giorni prima della data di ingresso nel Paese;
  • Il tempo di rilascio va da 2 a 4 giorni;
  • Il visto elettronico è valido solo e soltanto se atterrate con volo diretto (a/r) all’aeroporto di San Pietroburgo. Se il vostro volo fa scalo a Mosca, ad esempio, l’e-visa perde di validità. Tenetelo presente prima della partenza.

Per quanto la regolamentazione relativa al visto (elettronico) per San Pietroburgo possa apparire, quantomeno stringente, è comunque un’opportunità, non da poco, per organizzare un week end lungo nella città russa. I rapidi tempi di rilascio, la gratuità del servizio (almeno fino al 2021) e il nostro pacchetto tour “week end a San Pietroburgo” per scoprirne il fascino e la suggestione sono tutte ottime ragioni per prenotare il vostro visto e partire. Ma non prima di aver seguito i nostri consigli di viaggio.


Tour San Pietroburgo 5 giorni


I consigli di viaggio di Rusoperator

San Pietroburgo: cosa mangiare

Che decidiate di partire in estate oppure in inverno, la cucina di San Pietroburgo vi accoglierà con una varietà di piatti da lasciarvi sazi e soddisfatti. Potreste iniziare con una deliziosa Koryushka, frittura di pesciolini della Neva e proseguire con delle Blini, frittelle che assomigliano alle crepe. Possono essere ripiene di marmellata e panna acida, salmone affumicato o caviale. Se cercate qualcosa di più sostanzioso potreste optare per una zuppa agrodolce, piatto tipico di San Pietroburgo e di molti altri Paesi dell’ex Unione Sovietica. La Solyanka contiene cetrioli sotto aceto, patate e panna acida, con l’aggiunta di carne, oppure pesce. A voi la scelta.

Se ancora non siete sazi e vi state chiedendo cos’altro mangiare nella Venezia del Baltico, vi consigliamo un piatto di ravioli bolliti (Pelmeni), oppure un Shchi, zuppa a base di cavolo, carne, patate e altre verdure. Per concludere suggeriamo un dolce speziato, il pryanik. Quest’ultimo è tipico della regione di Tula, ma diffuso in tutto il Paese: una vera delizia.

Cosa comprare a San Pietroburgo

Nell’enorme mercato coperto di Kuznechny trovate praticamente di tutto: in particolare per quanto riguarda i prodotti alimentari. Se invece siete alla ricerca di oggetti d’antiquariato consigliamo di dare un’occhiata al mercato delle pulci di Udelka: tappa obbligata per acquistare souvenir di epoca sovietica. Nella lista personale di cosa comprare potreste scegliere le niente affatto banali ciotole di legno in stile Khokhloma, oppure le raffinate scatole laccate di Palekh. I tipici scialli russi sono perfetti per ripararsi dal freddo e per sfoggiare un elegante e raffinato accessorio femminile. In caso di temperature estreme i Valenki (stivali in lana di pecora) promettono di tenere i vostri piedi al caldo e ben riparati. Un po’ ingombranti, ma di sicuro effetto i samovar, recipienti finemente decorati per far bollire il tè.

Quanto costa un viaggio a San Pietroburgo

Museo statale Ermitage
Museo statale Ermitage

In questi ultimi anni la forte svalutazione del rublo ha trasformato la Russia in una meta piuttosto economica se confrontata ad altre destinazioni europee. Il costo di un viaggio a San Pietroburgo dipende dal tipo di alloggio scelto, dalla quantità di musei vistati e dalla tendenza personale a dedicare tempo e denaro a cibo, divertimenti e souvenir.

In linea di massima, in bassa stagione un soggiorno a San Pietroburgo (volo escluso), con servizio di guida, pernottamento + colazione a buffet, visita inclusa all’Ermitage e alla Chiesa del Sangue Versato, il costo è di € 365 a persona (min. 2 persone). Se siete in quattro ancora meglio, visto che la vostra vacanza viene via a € 285 a persona con guida che parla italiano.


Tour Week-end a San Pietroburgo con e-visa


Gli spostamenti con mezzi pubblici sono molto economici, il costo di un biglietto della metropolitana è di circa 45 rubli (€ 0,60), così come esperienze non essenziali, ma di certo necessarie per entrare nel mood della città. Uno shot di vodka si aggira sui 45 rubli, mentre una bottiglia della deliziosa birra locale, da provare, costa solo 62 rubli (€ 0,85). Per mangiare in un ristorante di buon livello spenderete non meno di 1800 rubli (€ 21), mentre per un ristorante economico, che non sia proprio una bettola, considerate un totale di circa 500 rubli a persona (€ 7).

I prezzi segnalati sono ovviamente indicativi e potrebbero subire variazioni in base alla fluttuazioni economiche. L’intenzione è comunque quella di fornire una panoramica del costo di un viaggio a San Pietroburgo, sottolineando quanto una vacanza in Russia possa essere più economica rispetto ad altre destinazioni europee.

San Pietroburgo è pericolosa?

A meno che non abbiate intenzione di gettarvi nella Neva gelata o abbandonarvi ad avventurose maratone notturne a base di vodka, i pericoli della città fondata da Pietro il Grande sono i medesimi di qualunque altra grande metropoli europea. C’è da notare, anzi, che la famigerata polizia russa, particolarmente celebre per importunare i turisti in cerca di irregolarità, con l’obiettivo di appioppare multe, è ormai storia passata.

A partire dal 2018 anche a San Pietroburgo, così come a Mosca, i turisti stranieri possono contare sul supporto, in caso di necessità, della tourist police che parla inglese, dislocata nel centro della città e nei luoghi di maggior interesse turistico.

Ponti di San Pietroburgo
Ponti di San Pietroburgo

È opportuno comunque seguire alcune raccomandazioni che valgono a San Pietroburgo così come in qualunque altra città straniera:

  • Portate con voi sempre passaporto e visto: in originale, perché le copie non hanno valore;
  • Fate attenzione a quando attraversate la strada: valido qui, così come in Italia;
  • Abbiate cura degli oggetti di valore.

Tra i pericoli meno evidenti c’è il gap linguistico, visto che sono ancora pochi i cittadini russi che parlano inglese. Per ovviare a questa difficoltà può essere utile affidarsi a una guida locale. Le visite guidate della città e dei suoi splendidi musei con accompagnatori che parlano italiano sono un’opportunità unica per entrare appieno nell’atmosfera della città. Un’opportunità di cui ci auguriamo vogliate approfittare con i servizi di visite guidate (in italiano) offerte da Rusoperator.


Visite guidate – Scopri la Russia con guide parlanti italiano


Note

1 San Pietroburgo, Fondazione della città, Wikipedia L’enciclopedia libera, 16 marzo 2020, da https://it.wikipedia.org/wiki/San_Pietroburgo#Fondazione_della_citt%C3%A0

2 Alba e tramonto del sole, durata del giorno a San Pietroburgo, Dateandtime.info, 16 marzo 2020, https://dateandtime.info/it/citysunrisesunset.php?id=498817&month=6&year=2019